http://www.lucavianello.com/files/gimgs/th-7_Luca Vianello - Carpet - Istallation viewB.jpg
Italy. Torino. 2018. Spazi sonori exhibition. Installation view.
 

Carpet

La fotografia sta subendo una mutazione, oggi la maggior parte delle immagini che percepiamo viene emanata da schermi. Quindi cosa osserviamo realmente? Le immagini, oggi principalmente, sono codici elaborati da macchine. Carpet è un progetto che prova a svelare il retroscena di che cos’è una fotografia e di come potrebbe essere originata da fonti diverse dalla luce. I byte si sostituiscono sempre più alla grana della pellicola e diventano l’analogia della realtà.
Il progetto Carpet ha l’obiettivo di scavalcare la rappresentazione classica dell immagine andando ad indagare una probabile fusione tra diversi media come l’immagine e il suono. Il progetto è quindi un viaggio di suoni che hanno stimolato lo sviluppo della nostra contemporaneità convertiti in immagini. Tutti i suoni sono stati scaricati dai principali social network. Ogni immagine riporta nella didascalia il nome della fonte dell’audio e la sua durata.

Photography has changed in time. All the pictures we see are projected by a device like computer, phone or screen. So what are we really seeing? Images are codes read by machines. Carpet project reveals how photography is fleeting now, and how it could be generated by different sources. Byte becomes film's grain and an analogy of representation of reality. The project aim is the fusion between digital codes blended in them self, creating a new typology of images. The research is composed by a series of sounds converted in pictures, all of them are extrapolated by historical events, the title of any "carpet" is the timing and the source of them.